MāORI

MāORI

Questo anello è frutto della mia quarantena.

Confinata in casa da giorni, l’unico sfogo con cui riuscivo a svuotare il cervello dai mille pensieri, era quello di “giocare” con la cera, modellandola pian piano attraverso il calore di una fiamma, scolpendola con frese, raspe, lime per poi trasformarla in metallo attraverso la micro-fusione a cera persa.

Il primo pensiero che ho avuto è stato di cercare un simbolo che mi potesse trasmettere forza e coraggio per affrontare l’incognita del mio futuro …

… e mi è venuta in mente la maschera Māori.

Con il rituale dallo spirito guerriero, reso celebre dagli All Blacks, la nazionale di rugby neozelandese, si trasmette all’avversario un saggio della propria potenza e coraggio:

si roteano e si spalancano gli occhi, si digrignano i denti, si mostra la lingua, ci si batte violentemente il petto e gli avambracci per dare all’avversario un saggio di potenza e coraggio.

La Haka è una composizione suonata con molti strumenti.

Mani, piedi, gambe, corpo, voce, lingua, occhi… tutti giocano la loro parte nel portare insieme a compimento la sfida, il benvenuto, l’esultanza, o il disprezzo contenuti nelle parole.

È disciplinata, eppure emozionale.

Più di ogni altro aspetto della cultura Māori, questa complessa danza è l’espressione della passione, del vigore e dell’identità della razza.

È, al suo meglio, un messaggio dell’anima espresso attraverso le parole e gli atteggiamenti.

È dunque una danza che esprime il sentimento interiore di chi la esegue, e può avere molteplici significati.

Non si tratta, infatti, solo di una danza di guerra o intimidatoria, come è spesso erroneamente considerata, ma può voler anche essere una manifestazione di gioia, di dolore, una via di espressione libera che lascia a chi la esegue momenti di libertà nei movimenti.

#PerFarPauraAllaPaura

questo era il mio obbiettivo …

… per cui con un respiro profondo ed un piccolo passo alla volta continuerò il mio progetto dedicato al “gioiello scultura” tentando di rendere concreto il mio sogno…

ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG :

KOKU jewels

” Le narrazioni del mito nascono infatti come trasfigurazione poetica di avvenimenti reali naturali e sociali, con l’obiettivo di svelare misteri esistenziali e offrire una risposta a molti dei più profondi interrogativi umani ” (Cit.)

Keep reading

ALA

Ho dato il nome “Ala” a questo volto dai lineamenti femminili poiché nella lingua Igbo (popolo della Nigeria) significa  “Madre Terra” e raffigura la Dea della fertilità, ma anche della creatività e della moralità.

Keep reading

HORNS

HORNS: meraviglie create da madre natura
Rivolte verso l’alto, a spirale o ricurve all’indietro, piccole o grandi, sul naso o sulla fronte, una, due e a volte tre, le corna sono una parte del corpo degli animali di estrema importanza!

Keep reading

OXUM

Ho dato il nome “Oxum” a questi orecchini dalla texture fluida poiché nella tradizione Candomblé (l’anima africana del Brasile) gli spiriti ancestrali, chiamati Orixás, sono l’espressione delle forze della natura e Oxum è la dea dei fiumi e delle acque dolci, padrona dell’amore, delle arti e rappresentante del potere femminile. 

Keep reading

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...