PORTRAIT OF FRANCOISE GILOT

“PORTRAIT OF FRANCOISE GILOT”

anello scultura in bronzo

Prima ancora di conoscerne la storia mi aveva colpito questo disegno di Picasso dai tratti vividi e concisi, un ritratto di Françoise Gilot , sua amante e musa per dieci anni.

Fu un amore intenso ma sottomesso all’egocentrismo di Picasso finché la relazione divenne insostenibile e lo lasciò per poter finalmente essere se stessa e prendersi il proprio spazio come donna e come artista.

Nella vita di Picasso ci furono molte donne e per la maggior parte di loro l’amore per lui finì in tragedia: Marie-Thérèse Walter si impiccò, Jacqueline Roque si sparò, Ol’ga Chochlova e Dora Maar persero la ragione.

Françoise Gilot fu l’unica che ebbe il coraggio di lasciarlo per trovare la sua indipendenza personale e artistica.


“Se si vuole vivere veramente, si deve rischiare clamorosamente, altrimenti la vita non vale la pena di essere vissuta. Se si rischia, si attraversano momenti terribili, ma si impara tanto, si vive di più e si capisce di più.”

Queste sono le sue parole, una donna e una artista di 98 anni, che ancora oggi non ha smesso di credere in sé e nella sua arte.

ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG :

Torèt

Ah, il torèt, che fascino! Torèt è un sostantivo della lingua piemontese che significa letteralmente “toretto”, “piccolo toro”; viene comunemente adoperato per designare la fontanella pubblica dalle inconfondibili corna e il tipico colore verde bottiglia.

Keep reading

mariposa, que envidia tus alas

… il concetto di movimento e trasformazione che viene rappresentato in questa limited capsule collection in cui ogni pezzo risulta differente dall’altro, nessuna riproduzione in serie, solo mutamento, leggerezza e armonia delle forme per richiamare le delicate ali di una farfalla.

Keep reading

KOKU jewels

” Le narrazioni del mito nascono infatti come trasfigurazione poetica di avvenimenti reali naturali e sociali, con l’obiettivo di svelare misteri esistenziali e offrire una risposta a molti dei più profondi interrogativi umani ” (Cit.)

Keep reading

ALA

Ho dato il nome “Ala” a questo volto dai lineamenti femminili poiché nella lingua Igbo (popolo della Nigeria) significa  “Madre Terra” e raffigura la Dea della fertilità, ma anche della creatività e della moralità.

Keep reading

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Un commento

I commenti sono chiusi.