Aerugo Nobilis

Aerugo Nobilis

orecchini con ossido del bronzo

Il termine “Aerugo Nobilis” è stato coniato da Plinio Il Vecchio nel suo trattato “Naturalis Historia”, scritto nel 1°secolo D.C., per definire le bellissime patine ottenute tramite l’ossidazione del bronzo. 

Le patine posso assumere differenti sfumature cromatiche (verde, blu, rosso, bianco, nero… ), si formano sulla superficie esterna del manufatto che rimane esposto, per un periodo di tempo relativamente lungo, agli agenti chimici presenti nell’atmosfera.

Si possono tuttavia ottenere anche in modo intenzionale, attraverso delle reazioni chimiche con lo scopo di raggiungere finalità artistiche che valorizzano ed esaltano l’identità di questo materiale.

Sono orecchini in bronzo, leggeri ed eleganti, realizzati tramite l’antica tecnica della fusione a cera persa.

Ultimi Post Su Instagram:

Ultimi Articoli del Blog:

La llorona

La llorona es una canción zapoteca, cuenta la historia de un amor, una triste historia de amor.

Keep reading

#LOVEYOURSELF

Eccovi i miei piccoli BOOBS JEWELS per ricordarvi : LA LIBERTA’ DI SCEGLIERE. LA LIBERTA’ DI ESSERE. #LOVEYOURSELF

Keep reading

Torèt

Ah, il torèt, che fascino! Torèt è un sostantivo della lingua piemontese che significa letteralmente “toretto”, “piccolo toro”; viene comunemente adoperato per designare la fontanella pubblica dalle inconfondibili corna e il tipico colore verde bottiglia.

Keep reading

koku’s discovering

Ero alla ricerca di antichi rituali e leggende quando ho letto la storia del dio Koku, divinità voodoo venerata e temuta in Africa occidentale.

Keep reading

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.